20 luglio 2013

Bollettino parrocchiale: Domenica XVI del Tempo Ordinario - 21 luglio 2013

Vangelo: Lc 10,38-42
Marta dimostra una generosa ospitalità ricevendo Cristo in casa sua; questa è una grande opera perché sta preparando il cibo per il Santo dei Santi e i Suoi discepoli, Maria si è cibata della giustizia e della verità di Gesù che è il Pane di vita. Il corpo di Cristo (la Chiesa) ha bisogno di ascoltatori ed operatori della Parola di Dio, infatti si potrebbe dedurre che l’amore di Marta fosse più fervido di quello di Maria perché era pronta a servirLo anche prima che venisse ed era stata la prima a correrGli incontro quando venne a risuscitare dai morti suo fratello Lazzaro. Lodando Maria Gesù non critica Marta in alcun modo, ma chiarisce che il servizio al corpo è transitorio, mentre l’ascolto della Parola di Dio è eterno; Maria è pienamente impegnata nell’attività del pellegrinaggio, cantando alleluia di lode quando riceve l’insegnamento del Signore.
(S.Agostino, S.Ambrogio, S.Efrem il Siro, Giovanni Cassiano)

Ricordiamo per l’entrante settimana:
domenica 21 luglio: ore 18.30 Funzione vespertina in onore del Preziosissimo Sangue

SalutandoVi ,paternamente Vi benedico
Don Stefano Canonico

Note:
- Il Parroco è a disposizione dei Fedeli dopo ogni S.Messa o per appuntamento
- L’Ufficio parrocchiale è aperto ogni mercoledì non festivo dalle ore 9.30 alle ore 12.00
- Le offerte pervenute finora per il baldacchino sono di Euro 2.801,00 mancano Euro 699,00 per il
completamento della spesa sostenuta.
- Le offerte ricevute per i paramenti ammontano a Euro 2.752,50 mancano Euro 747,50
- Grazie a Quanti hanno già offerto il loro contributo.
- Grazie a Quanti potranno concorrere per il saldo.
- Le offerte possono essere consegnate direttamente al parroco o a chi per lui presente in sacrestia.
Grazie
- E’ disponibile, in sacrestia, il libro “”PAPA FRANCESCO”: la vita e le sfide””, di Saverio Gaeta –
Edizioni S. Paolo S.r.L (€ 9.90)
- In sacrestia trovate il catechismo YOUCAT per conoscere e vivere la fede della Chiesa (€ 12.99)
- I nuovi libretti della storia della nostra chiesa sono disponibili in sacrestia
- Si fa presente che la nostra chiesa non riceve contributi da nessuno e quindi vive con le offerte dei
fedeli. Un grazie ai benefattori.
- Per eventuali bonifici o versamenti presso la FriulAdria Credit Agricole – via Mazzini 7 –
34121 Trieste: conto corrente 400855/12 – codice IBAN IT68I0533602207000040085512
- Con il contributo del 5 per mille all’Associazione “Amici della Musica Luigi e Federico Ricci”,
Associazione che collabora strettamente con la nostra chiesa del Rosario per la parte musicale,
potremo godere ancora del canto e della musica della nostra Corale parrocchiale. E’ sufficiente
scrivere il codice fiscale 90118110320 e apporre la firma nell’apposito riquadro a sostegno delle

ONLUS sui modelli 730, UNICO e CUD. Grazie della Vostra collaborazione

08 luglio 2013

Bollettino parrocchiale: Domenica XIV del Tempo Ordinario - 7 luglio 2013

Vangelo: Lc 10,1-12.17-20
Proprio come i Dodici preannunciano il ministero episcopale della Chiesa, così i settanta, come alcuni autori antichi leggono invece di “settandue”, rappresentano il presbiterato. Gesù invia i settanta come agnelli in mezzo ai lupi e questo adempie la profezia di Isaia che, alla fine dei tempi, lupi e agnelli abiteranno insieme in pace, quando un piccolo fanciullo li guiderà, ma essi saranno in grado di sopravvivere come pecore fra i lupi perché Gesù è il loro pastore e li proteggerà da loro anche in mezzo alle persecuzioni. I discepoli sono inviati senza provviste perché devono essere dipendenti dal Signore della messe, sono annunciatori del Vangelo non mercanti. L’augurio della pace deve essere dato a tutti senza discriminazione, anche se sarà ricevuto solo da coloro che sono figli della pace perché questo augurio dischiude l’essenza del Padre.
I discepoli non devono essere distratti in nessun modo durante la loro missione e per questo non devono salutare nessuno lungo la strada, perché questo non li trattenga dall’obiettivo loro assegnato del proclamare il Regno di Dio. Quando i discepoli sono respinti, devono scuotere la polvere dai loro piedi, la polvere del giusto come un segno di vendetta contro coloro che non fanno penitenza che avranno una punizione peggiore di quella di Sodoma, infatti respingere i settanta significa ricevere una pena più dura di quella di Tiro e Sidone.
La potenza sul diavolo conferma la parola che Cristo li ha inviati a predicare e Satana è paragonato ad una folgore perché la luce simboleggia la sua condizione precedente ed il cadere la sua perversione. Come il lampo che splende per un momento ed è passato, così anche il potere di Satana è svanito ed egli è caduto di fronte alla vittoria della Croce che lo distrugge. Il potere dei discepoli di camminare sugli scorpioni deriva dalla realtà del fatto che Cristo ha schiacciato la testa del Serpente, perché, anche quando sono avvelenati da scorpioni e serpenti, Cristo li guarisce tramite la medicina delle Sue ferite sulla Croce. Cristo sottomette Satana nel Suo Battesimo nel Giordano e da allora ci dà questo potere attraverso il Battesimo che abbiamo in comune con Lui. I discepoli non devono gioire degli onori che sono stati dati loro, ma del fatto che i loro nomi sono scritti nel libro della vita di Dio, sotto ai nomi di Abramo, Isacco, Giacobbe e tutto il popolo eletto del passato.
( S.Beda il Venerabile, S.Ambrogio, S.Efrem il Siro,S.Agostino, S.Cirillo d’Alessandria, S.Giovanni Crisostomo, S.Massimo di Torino, S.Cirillo di Gerusalemme)

Si ricorda per l’entrante settimana:
Domenica 7 luglio: ore 18.30 Funzione vespertina in onore del Preziosissimo Sangue.
Anticipiamo:
Come ogni anno festeggeremo solennemente la Festa dell’Assunzione di Maria SS.ma al Cielo.
Quest’anno sarà la nostra Corale parrocchiale diretta dal M° Elìa Macrì ad animare le solenni funzioni che sinteticamente ricordiamo:
Mercoledì 14 agosto: Ore 09.00 S.Messa solenne della Vigilia dell’Assunzione della B.V. Maria
Ore 19.00 S.Messa solenne dell’Assunzione della B.V. Maria al Cielo.
(assolve il precetto festivo)
Sarà eseguita la”Messa a quattro voci” di C.Monteverdi (1567-1643)
con mottetti del medesimo autore tratti dal “Vespero della B.Vergine”
Giovedì 15 agosto: SS.Messe ore 09.00 -11.00
Ore 18.30 Vesperi solenni. Salmi musicati da T.L. da Victoria ed il “Magnificat” di
F.Cavalli.
Ore 20.30 Concerto
In occasione dell’Anno della Fede e del MDCC anniversario dell’Editto di Costantino sarà celebrato un solenne Triduo in occasione della Festa dell’Esaltazione della S.Croce (14 settembre): Le SS.funzioni saranno animate dalla Corale parrocchiale diretta dal M° Elìa Macrì.
Le annunciamo sinteticamente:
Venerdì 13 settembre: ore 18.30 solenne intronizzazione della Reliquia della S.Croce.
Verranno eseguiti brani in gregoriano, polifonia e le “sette parole di
Gesù Cristo sulla Croce” di H. Schutz (1585-1672)
Sabato 14 settembre: ore 19.00 S.Messa solenne della Festa dell’Esaltazione della S.Croce
(assolve il precetto festivo)
Sarà eseguita la Messa “Ad Cantus Missae” di J.G.Rheimberger (1839-1901)
Domenica 15 settembre: SS.Messe: ore 09.00 – 11.00
Ore 17.30 S.Messa con cantici in onore della B.V. Addolorata.
Verranno eseguiti brani tratti dallo “Stabat Mater” di Pergolesi ( 1710-1736).
Al termine solenne Processione Eucaristica attraverso le vie della Parrocchia, benedizione del mare, al rientro in chiesa sarà eseguito l’”Exultate, Jubilate” di Mozart (1756-1791) e verrà impartita la Benedizione Eucaristica.
Augurando a tutti “Buone vacanze”, vi saluto e fraternamente vi benedico.

Don Stefano Canonico